,

Mindfulness

Mindfulness vuol dire consapevolezza, capacità di concentrarsi sul presente, apertamente, senza condizionamenti del passato o dalle aspettative per il prossimo futuro.

Le tecniche su cui si basa la Mindfulness sono direttamente ereditate da antiche discipline orientali, alle quali si è ispirato il fondatore e teorico del metodo Mindfulness Based Stress Reduction(MBSR), Jon Kabat-Zinn.

Mindfulness, cenni su Jon Kabat-Zinn

Il biologo molecolare Jon Kabat-Zinn, negli anni ’60 inizia a praticare meditazione yoga, attratto com’era dalle antiche discipline orientali. Durante il suo percorso di meditazione, pensa alla possibilità di aiutare le persone a ridurre lo stress e i momenti dolorosi sviluppando un percorso strutturato, legato alle antiche tecniche di meditazione fuse assieme a aspetti scientifici e psicoeducazionali.

Nel 1979 fonda la sua Clinica per la riduzione dello Stress basato sulla Consapevolezza. Il suo programma MBSR comprende diverse pratiche quali:

  • pratiche di consapevolezza nel mangiare;
  • pratiche di consapevolezza in movimento;
  • pratiche di consapevolezza sul respiro, sensazioni, emozioni, pensieri;
  • pratiche di consapevolezza nel camminare

insieme a momenti di condivisione in comunità tra le persone partecipanti, concentrandosi sull’attenzione non giudicante, la mente del principiante, la fiducia in sé; inoltre fornendo materiale più tecnico su tematiche come lo stress e l’attenzione.

Basi su cui si fonda la Mindfulness

mindfulness basi su cui si fonda

L’addestramento e l’allenamento mentale che fornisce la Mindfulness è un metodo pratico per gestire le situazioni di stress, rispondendo in maniera efficace, immediata e naturale ai problemi della vita di tutti  i giorni, concentrandosi su tecniche di rilassamento che portano ad un controllo libero e diretto della nostra mente.

Queste pratiche e metodiche portano l’individuo a concentrarsi maggiormente e focalizzarsi soprattutto sul Qui e Ora, aumentando la propria consapevolezza dell’essere.  Il percorso formativo e meditativo porta ad essere presenti a noi stessi e alla nostra vita momento dopo momento, allontanandoci dai normali cliché di comportamento standard e agendo e reagendo agli stimoli e alle situazioni in maniera più flessibile, guidandoci nelle scelte in maniera più geniunamente consapevole e ispirandoci essenzialmente ai nostri scopi personali.

La pratica della Mindfulness porta diretto beneficio alla nostra salute mentale e fisica, aiutando a rigenerare le cellule neuronali e trasmettendo effetti positivi sul funzionamento e la struttura del nostro cervello.

La Mindfulness è un percorso atto ad accogliere e intraprendere con consapevolezza la strada della cura di noi stessi e del nostro rapporto con gli altri.

I metodi di meditazione ci portano a concentrarci essenzialmente sulle esperienze che ci accadono direttamente, senza farci condizionare da preconcetti o esperienze del nostro passato, o dagli stati d’ansia causati dal pensiero negativo su quello che ci sta per accadere nel prossimo futuro.

Cosa Non è la Mindfulness

Cosa non è la mindfulness

La Mindfulness non è una tecnica di rilassamento, o un metodo scientifico per aumentare la nostra prestazione lavorativa. Non è un metodo di meditazione per entrare in una sorta di trance, o per trasmetterci un facile benessere psicofisico. Non è una scorciatoia che ci porta ad accettare tutto quello che ci accade senza reagire predere tutto per buono come viene viene, facendoci agire passivamente agli eventi che ci accadono. La Mindfulness non è un centro di benessere emozionale.

Si tratta di un percorso che ci porta ad una più profonda consapevolezza di noi stessi sull’essere maggiormente presenti riguardo all’esperienza del momento, aiutandoci ad affrontare le situazioni della vita sia in periodi di calma che in periodi più tempestosi.

Benefici della meditazione nella pratica della Mindfulness

 

E’ assodato che la meditazione contrasta gli stati d’ansia e i suoi correlati. Aiuta a tenere occupata la memoria a breve termine bloccando di fatto l’accesso ai ricordi ansiogeni, e alleggerendo le reazioni agli stimoli esterni.

Nella pratica della Mindfulness una delle tecniche fondamentali è la concentrazione che riporta sistematicamente l’attenzione al respiro. Con questo tipo di azioni, rallentando il ritmo del respiro si riduce l’influenza sul sistema nervoso simpatico, principale protagonista nelle situazioni di stati d’ansia e di paura dell’individuo.

La paura e l’ansia sono due stati correlati, ma l’approccio del percorso di meditazione porta a considerarli come due unità separate.

Nel caso di una mente abitualmente ansiosa serve un doppio approccio, che considera separati i processi che controllano la paura, e quindi i meccanismi a difesa dell’organismo, da quelli che regolano e stimolano la consapevolezza dell’io. La meditazione è la chiave che guida verso questo tipo di scissione.

Spesso negli esseri umani la minaccia ( e quindi lo stimolo alla paura o all’ansia) è collegata a fenomeni di eventi vissuti, ma anche solo immaginati, e quindi pensati o nati da una riflessione od un’aspettativa, quindi non strettamente collegati ad un’esperienza diretta.

Con la pratica della Mindfulness si cerca di allenare la capacità di portare l’attenzione ad un livello più alto, concentrandosi soltanto sull’esperienza presente, senza condizionamenti o anticipazioni.

Questa acquisizione di consapevolezza permette di osservare qualunque cosa ci stia accadendo con una lente di distacco completamente libera dalla memoria o da riflessioni o proiezioni immaginate. Ci permette quindi di trovare delle risorse inaspettate che ci trasmettono maggiore energia e aiutano la nostra salute ed armonia interiore.

Il percorso offerto da questo tipo di approccio ci porta a poter vivere il nostro quotidiano im maniera più consapevole e soddisfacente.

La dottoressa Marlene Rittà pone la sua esperienza nella pratica della Mindfulness a Torino e provincia per aiutarti ad intraprendere un percorso di ritrovamento dell’equilibrio psicofisico, ed affrontare con serenità gli stimoli e gli eventi della vita di tutti i giorni.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *